#befreefromviolence

esposizione 2 ottobre Spazio Factory Pelanda (ex Mattatoio) Testaccio

#befreefromviolence

esposizione 2 ottobre Spazio Factory Pelanda (ex Mattatoio) Testaccio

#befreefromviolence

esposizione 2 ottobre Spazio Factory Pelanda (ex Mattatoio) Testaccio

#befreefromviolence

esposizione 2 ottobre Spazio Factory Pelanda (ex Mattatoio) Testaccio

#befreefromviolence

esposizione 2 ottobre Spazio Factory Pelanda (ex Mattatoio) Testaccio

#befreefromviolence

esposizione 2 ottobre Spazio Factory Pelanda (ex Mattatoio) Testaccio

#befreefromviolence

esposizione 2 ottobre Spazio Factory Pelanda (ex Mattatoio) Testaccio

#befreefromviolence

esposizione 2 ottobre Spazio Factory Pelanda (ex Mattatoio) Testaccio

#befreefromviolence

esposizione 2 ottobre Spazio Factory Pelanda (ex Mattatoio) Testaccio

 

Adesione alla richiesta di celere discussione ed approvazione del ddl405, norme in materia di modificazione dell’attribuzione di sesso

La cooperativa “BeFree” aderisce convintamente alla richiesta di celere discussione ed approvazione del ddl405, norme in materia di modificazione dell’attribuzione di sesso in quanto riteniamo importantissima e necessaria una modifica della legge 164/82 che assuma “il sesso sociale al di sopra di quello genitale” in conformità al benessere psicofisico ed all’ autodeterminazione del percorso delle diverse soggettività.

Di seguito il testo della lettera di richiesta, in calce link per maggiori informazioni e per firmare la petizione on line.

Solidarietà a Celeste Costantino contro ogni razzismo

Ancora una volta viene invocata la retorica del “libertà d’espressione” per veicolare messaggi di odio e di istigazione esplicita alla violenza razzista e xenofoba.

E’ il caso dello speaker Luca Casciani, che dai microfoni della sua trasmissione quotidiana “Radio Ti ricordi RTR99” fomenta l’odio razziale con affermazioni quali: “Siete in Italia a scrocco e a sbafo”,  “Rappresentate un problema per questa mia nazione e avete il coraggio di protestare”,  “Quello che servirebbe è il matto, uno che in macchina ha una mitragliatrice e ne fa secchi 34, se ne sono salvati 6, ecco il problema è quello, che se ne sono salvati 6”

Quando l’ on. Celeste Costantino chiede in Aula, attraverso un’ interrogazione parlamentare, delucidazioni in merito alla possibile violazione della legge che vieta l’istigazione all’odio razziale, etnico e religioso (decreto Mancino del 1993) diventa essa stessa oggetto di attacchi e insulti da parte degli ascoltatori della trasmissione in questione.

La cooperativa BeFree,  che si occupa da sempre di violenza di genere e discriminazioni, esprime la più sentita  e calorosa solidarietà a Celeste Costantino, nella netta e lucida consapevolezza  che la cultura e la comunicazione sono elementi fondanti per sradicare violenze basate sul genere e sulle differenze.  Quanto sta accadendo ci conferma ancora una volta dell’importanza e della  necessità di sostenere le sue battaglie politiche a cominciare da#1oradamore, proposta di legge a favore dell’introduzione dell’educazione sentimentale nelle scuole e di saper riconoscere l’intolleranza e la violenza che fin troppo spesso vengono rivendicate dietro il paravento del “diritto d’opinione”. Grazie Celeste! Siamo con te! #STOPrazzismo

#befreefromviolence asta di beneficenza

untitledfactoryLOGO_ZETEMA_POS_COLimagesCAS2QSHD

Giovedì 9 ottobre

Ore 18.30

Spazio Factory presso La Pelanda

Piazza Orazio Giustiniani, 4 Roma

(Ex Mattatoio Testaccio)

l’Asta di beneficenza di

#BeFreefromViolence

Contro la violenza domestica

Una mostra e un’asta  di 28 artisti nazionali e internazionali per sostenere “lo Sportello Donna” gestito da Befree all’interno del San Camillo Forlanini, attualmente privo di finanziamenti per prolungare la sua indispensabile attività.

Dopo il successo della mostra #befreefromviolence in cui 28 artisti italiani e internazionali hanno  esposto le loro opere donate a Be free,  da anni in prima linea contro la violenza alle donne, giovedì 9 ottobre, invece,  sarà la volta dell’asta, durante la quale saranno battute le opere esposte dagli artisti. L’evento e’ promosso da BeFree Cooperativa sociale (befreecooperativa.org) nell’ambito della campagna contro la violenza domestica #befreefromviolence avviata pro bono da Blue Hive (Ogilvy-Wunderman- Mindshare) e patrocinata dal Comune di Roma – Assessorato Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità.  L’asta sarà battuta dalla celebre casa d’aste Minerva Auctions. Parteciperanno artisti sensibili al tema della violenza domestica, quali lo sceneggiatore Gianni Di Gregorio, vincitore di due David di Donatello, il musicista Tony Esposito, la cantante Alma Manera e tanti altri. I proventi dell’asta andranno a sostegno dell’attività di Be free e dello “Sportello Donna”, servizio antiviolenza situato presso il Pronto soccorso generale dell’Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini (Roma) e gestito da “Be Free”. Avviato nel 2009, Sportello Donna è un punto di accoglienza permanente, aperto 24 ore al giorno per 365 giorni l’anno. Unico nel suo genere e fortemente innovativo, il servizio ha sostenuto, dal 2009 a oggi, oltre 3000 donne che hanno intrapreso un percorso di allontanamento da situazioni di violenza, con il supporto psicosociale e la consulenza legale offerte da BeFre.  Il progetto, finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è in scadenza il 19 novembre 2014 e non sono previsti nuovi bandi né nuovi finanziamenti governativi per prolungarne l’attività. Dal 9 ottobre la campagna continua nelle case di tutti, nelle strade, nelle scuole perché la “violenza non sia mai più un fatto privato”.

Gli artisti che hanno donato le loro opere:

Susannah Baker Smith, Marina Biagini, Elena Boccoli, Alessandra Carloni, Susanna Cascella, Mariagrazia Dardanelli, Roxy Deva, Cecilia De Paolis, Yvonne Ekman, Tony Esposito, Marzia Gandini, Pam Glew, Jonathan Huxley, Fabio Imperiale, Mark Kostabi, Anita Kunz, Enrico Manera, Kristina Milakovic, Tara McPherson, Giancarlo Neri, Itto, Valeria Patrizi, Marilena Pasini, Michel Pellaton, Gualtiero Redivo, Valentina Sisto, Patrizia Trevisi, Marziax

Gli artisti degli happening serali (dalle 19.30):

Giusi Cicciò, Elena Fazio, Rosaria Iovine, Alma Manera, Nicola Paduan, Cristina Pedetta, Francesca Romana Miceli Picardi, Angela Sajeva

Info generali

befree.segreteria@gmail.com

Info Stampa

Angela Ammirati: 3663572521

Rosamaria Aquino: 348401326

befree.ufficiostampa@gmail.com

Per seguire e sostenere  la campagna su web e social

http://www.befreecooperativa.org/wordpress/befreefromviolence/

https://www.facebook.com/hashtag/befreefromviolence

Info generali

Befree.segreteria@gmail.com

Info Stampa

Angela Ammirati: 3663572521

Rosamaria Aquino: 348401326

Befree.ufficiostampa@gmail.com

 

#befreefromviolence: 2 ottobre Spazio Factory Pelanda (ex Mattatoio) Testaccio

#Befreefromviolence

img5

il 2 ottobre Spazio Factory Pelanda (ex Mattatoio) Testaccio

Esposizione contro la violenza domestica

Appuntamento il 2 ottobre: 27 artisti italiani e internazionali espongono le loro opere per testimoniare contro la violenza domestica al museo Spazio Factory Pelanda (ex Mattatoio) Testaccio.

La campagna contro la violenza domestica #befreefromviolence continua nelle strade e nelle piazza di Roma e con una meravigliosa mostra a cui partecipano artisti italiani e internazionali. Condividete l’evento, vi aspettiamo, unitevi alle centinaia di persone che si sono già prenotate per partecipare all’apertura della mostra !

#BeFreefromViolence  è dedicata al sostegno delle attività di Be Free e in particolare dello Sportello Donna h24, presso il Pronto soccorso generale dell’Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini (Roma). Avviato nel 2009, Sportello Donna è un punto di accoglienza permanente, aperto 24 ore al giorno per 365 giorni l’anno. Unico nel suo genere e fortemente innovativo, Sportello Donna ha sostenuto, dal 2009 a oggi, oltre 3000 donne che hanno intrapreso un percorso di allontanamento da situazioni di violenza, con il supporto psicosociale e la consulenza legale offerte da BeFree.

#Befreefromviolence: 19 settembre a Sant’Egidio

 

#Befreefromviolence

Contro la violenza domestica

il 19 settembre a Trastevere troverai le lenzuola di #befreefromviolence

 
Dalla comunità virtuale ai territori:  la campagna  #befreefromviolence contro la violenza domestica   scende nelle piazze della città.
 
Unisciti a noi il 19 Settembre dalle 10:00 ad oltranza in piazza Sant’Egidio a Trastevere troverai un paesaggio urbano cambiato dalle lenzuola che verranno appese nella piazza con gli slogan della campagna. La campagna #befreefromviolence ha preso a proprio simbolo il lenzuolo elemento comune e riconoscibile da tutti – per evocare la pervasività e l’ordinarietà della violenza, la sua appartenenza all’ambito del privato.
 
Uno di questi lenzuoli e’ stato commissionato ad alcune ricamatrici detenute nel carcere di Rebibbia. Le operatrici di BeFree saranno presenti in questi luoghi per coinvolgere i passanti in una campagna di informazione/educazione del pubblico.
 
Il 29 Settembre terremo un evento al Casale Rosa, via di Grotta Perfetta 610, sede del servizio SoS H24 del Comune di Roma gestito da BeFree Cooperativa di recente trasferitosi dalla zona di Cinecitta’. In questa occasione la Fondazione Résonnance, che si esibisce in contesti non convenzionali, terra’ un concerto per piano e voci (ore 18:00). L’iniziativa e’ finalizzata a coinvolgere il municipio e i suoi abitanti per informarli sulle attivita’ di BeFree nell’ VIII Municipio.
 
Come puoi aiutarci:
 
  • Partecipa agli eventi sui territori della campagna #befreefromviolence,
  • Invita i tuoi contatti ad unirsi a noi,
  • Appendi e fai appendere lenzuola con lo slogan #befreefromviolence alle finestre e ai balconi di casa;
  • Se non l’hai ancora fatto, scattati un #selfie con il cartello #befreefromviolence condividilo con i tuoi contatti social e invitali a fare altrettanto.
 
 La partecipazione di tutti ci aiuterà nello sforzo di sensibilizzazione contro la violenza domestica. Il vostro appoggio alle azioni di BeFree cooperativa ci consentiranno di sostenere le attività della cooperativa e in particolare, andranno a sostegno dello Sportello Donna H/24 che BeFree gestisce presso il pronto soccorso dell’ospedale San Camillo-Forlanini di Roma e che, fino ad oggi, ha assistito 3000 vittime di violenza.